Maschio o femmina?

GUIDA FOTOGRAFICA AL SESSAGGIO DEI RATTI

Capire se si ha a che fare con un ratto maschio o con una femmina è molto semplice, anche dai primissimi giorni di vita!

Eppure tantissime volte riceviamo richieste di aiuto perchè a causa di un sessaggio errato molte persone si trovano a dover gestire numeri piuttosto elevati di animali.

Ricordiamo che i ratti in cerca di adozione sono sempre moltissimi ed è importante fare in modo che non ne nascano altri per errori assolutamente evitabili; questo perchè se il numero di animali in cerca di una casa si alza troppo diventa davvero complesso ricollocarli tutti in maniera adeguata.

Per questo motivo abbiamo deciso di creare questa semplice guida, che possa fungere da supporto a chi si trova per la prima volta a dover sessare questa specie.

Se avete a che fare con dei cucciolissimi, prestate attenzione a:

  • presenza dei capezzoli: solo le femmine li hanno. Come potete notare dalle immagini, la seconda settimana di vita è il momento migliore per osservare questo aspetto, in quanto iniziano a vedersi nitidamente e soprattutto le rattine non hanno ancora il pelo abbastanza folto da nasconderli.
  • Distanza ano-genitale: nei maschi è maggiore per consentire la discesa dei testicoli.

Per quanto riguarda invece i ratti adulti, non potete proprio sbagliare: i testicoli sono estremamente evidenti.