Salute

Parliamo della salute, il tallone d’Achille per i ratti…

I ratti sono animali per certi versi delicati, hanno un’aspettativa di vita relativamente breve, ci ritroviamo quindi ad affrontare tutto il loro ciclo vitale in un lasso di tempo veramente ristretto, se paragonato ad altri animali più longevi come i cani. Questo fa sì che la loro vita sia tutta un concentrato di avvenimenti, tempi di sviluppo di malattie brevissimi, miglioramenti ma anche peggioramenti altrettanto rapidi, a causa del metabolismo molto veloce.

I ratti, come altri animali, sono soggetti a tutte quelle patologie degenerative proprie della vecchiaia, e ahinoi sono anche molto predisposti geneticamente a sviluppare tumori di varia natura. Contrariamente a quanto molti pensano, esistono veterinari specializzati a curare proprio questi animali, che hanno diritto al meglio come qualsiasi altro pet, indipendentemente dal fatto che per loro il ciclo vitale volge più velocemente a termine!
I ratti infatti possono essere anestetizzati, possono essere operati, possono fare le analisi del sangue e delle urine,  ecografie, radiografie, tac, ecc… possono e devono secondo il parere medico subire chirurgie per l’asportazione di tumori, per permettere loro di vivere meglio, e perchè no, guadagnare un po’ di tempo, anche fosse solo qualche mese di vita in più… Perchè ricordiamolo, i ratti sono animali poco longevi, il che significa che un loro mese equivale ad anni umani, ed è nel loro diritto viverlo, anche se “sono solo ratti” e il loro valore commerciale non è adeguato alla spesa che presuppongono.

Ha forse più diritto ad essere curato un cane di razza da 1500 euro e non un meticcio adottato in canile? Ha forse più diritto ad essere curato un animale esotico da centinaia di euro rispetto al ratto da 10 euro? Noi crediamo ovviamente di no, non esiste nessun prezzo quando si tratta di compagni di vita, amici, membri della famiglia. 
Ricordatevi che nella vita forse avrete altri ratti e quel singolo ratto vi accompagnerà solo per un breve tratto di strada; ma voi per quel ratto siete la sua intera vita. Non adottate ratti se non siete pronti a questa responsabilità.

nonabbandonarli

Rimane scontato dire che prima di adottare un paio di ratti bisogna avere un’idea della spesa che andrete ad affrontare, non tanto la gabbia, né il mantenimento mensile in termini di cibo e lettiera, ma soprattutto quella delle cure mediche, che sono improvvise, inaspettate, e alte (il prezzo delle prestazioni non va in base alla taglia dell’animale!).

Molti di quelli che si avvicinano al mondo dei roditori lo fanno spesso perchè non possono permettersi un animale convenzionale come un cane o un gatto, e pensano che un piccolo animaletto possa invece dargli ciò che cercano al minimo impegno economico. Purtroppo non è così, per nessuna specie!
Certo, un cane che mangia secondo la sua taglia, che ha bisogno di vaccini, e che vivrà almeno 10 anni, è ovvio che alla fine dei conti sarà più costoso di un ratto o un criceto o altro, ma le spese saranno dilazionate nel tempo.
Un ratto si adotta cucciolo e dopo due anni o poco più è anziano, vi potreste ritrovare a curare più patologie insieme, oppure averne una dopo l’altra, oppure avere entrambi i ratti ammalati contemporaneamente, o mille altri imprevisti. E non si può aspettare, temporeggiare per la visita, perchè a volte una massa di cui vi accorgete oggi, fra tre giorni avrà quintuplicato le sue dimensioni, e fra una settimana sarà così grossa che diventerà persino rischioso operarla.

Rimarchiamo tanto su questi punti perchè non è infrequente venire a sapere di proprietari che non possono permettersi di portare il ratto dal veterinario, o che direttamente li cedono quando si ammalano, una parte in causa probabilmente è data dal fatto che i ratti sono animali particolari, che interessano pochi appassionati, e spesso colpiscono un target di ragazzi giovani, non ancora indipendenti economicamente.

Quello che consigliamo sempre ai nostri adottanti è di avere disponibile un fondo emergenze, da iniziare ancor prima di prendere i ratti, così che per qualsiasi evenienza, anche una banale visita di controllo, ci sia la possibilità di avere una garanzia economica.
Per le ratte femmine, che come vedremo sono molto soggette ad alcuni tumori a causa degli ormoni, consigliamo quando possibile la sterilizzazione, da mettere quindi in conto se vogliamo dare loro la possibilità di vivere più a lungo e in salute. I ratti maschi hanno a volte anche loro problemi ormonali/comportamentali, e anche per loro è consigliata la castrazione.

Se poi siamo particolarmente fortunati e i ratti non avranno nessunissimo problema di salute fino alla vecchiaia, tanto meglio, avremo risparmiato un po’ di soldi 😉


 

Annunci